Comunità italiana: intervista a Karlacci

Karlacci, ultimamente è meno attivo in comunità ma c’è stato un periodo in cui era una “furia”… e forse non tutti sanno che la presenza dell’attuale editor tattico lo dobbiamo ad un’idea proprio di Karlacci (ovviamente anche a Mitaka che lo ha sviluppato). Andiamo a conoscerlo meglio…

Il tuo vero nome:
Claudio Carlini

Chi sei? Parlaci di te
Sono un umile 46enne, appartenente alle forze dell’ordine, sposato padre di una bimba di 10 anni, con la passione per la moto e la MTB, a cui piace “spendere” parte del suo tempo libero per competere contro gente reale su giochini online. Tutto iniziò tantissimi anni fa (2004 o 2005, mi pare) con Football manager online (o forse si chiamava ancora Championship manager). Poi hattrick e via via tantissimi altri, a ciclo.

Quale squadra tifi nel calcio reale?
Inter -_-

Una curiosità legata alla tua vita reale
mmmm del lavoro ho detto. Forse la cosa più curiosa è che, come disse Totò, “Sono un uomo di mondo”… non solo perchè ho fatto il militare a Cuneo:
Nato a Genova, da papà di Viterbo e mamma dell’Isola d’Elba (ma nata vicino a Salerno); cresciuto a Viterbo, poi emigrato per breve periodo a Cuneo e a L’Aquila, per poi finire e stabilirmi in “alto Piemonte”, prima a Ivrea e poi a Biella. Può bastare come “curiosità” 😛

Una curiosità, qualcosa che non tutta la comunità conosce, legata alla permanenza in Goleada
Non tutta la comunità ma diversi elementi sanno che ci siamo riversati su questo gioco, in massa, provenendo da un altro gioco (Sokker) che funge spesso da “passaparola”, dove la comunità è davvero vastissima.

5 PIOTTE. Ci spieghi perché hai scelto questo nome per la tua squadra?
Intanto è il nome “storico”, che do sempre alla mia squadra in ogni gioco. Deriva dal nomignolo che a Viterbo si dà a quella che è stata la mia prima auto, che è raffigurata nel logo, una vecchia fiat 500 L blu 😀

Ricordi una partita di Goleada memorabile?
Nei tempi dei miei “fasti” sicuramente ne ho giocate. Ma è passato talmente tanto da quando non seguo con assiduità il gioco che… ne ho perso il ricordo.

Da molto tempo sei su Goleada. Quale aspetto ti diverte di più?
Sicuramente il poter scegliere cosa allenare, anche se è un tasto dolente, perchè in moltissimi abbiamo suggerito un allenamento con “curva”, senza essere stati mai ascoltati. Poi sicuramente è l’unico gioco che permette di interagire sulla partita col motore “visivo”, anche se questo punto sono gioie e dolori, ma lo spiegherò dopo.

Cosa invece ti infastidisce di più di Goleada?
Intanto la chiusura totale a una modifica del motore di gioco. Questo mi ha demotivato a giocare, perchè se un motore uno sa che ha molti difetti e, in aggiunta, non lo comprende (o meglio, non sa come sfruttarne pregi e difetti) può avere stimoli a giocare solo se spera che un giorno verrà migliorato. Sennò o lascia o vivacchia. Ora vivacchio, me ne guardo bene dal tornare in A e resto in B, dove si può giocare senza vedere, allenando e senza avere grandi pretese.
Poi il secondo aspetto (mi riferivo a “gioie e dolori) è proprio l’eccessiva possibilità di interagire durante la partita. Diventa un continuo sx-dx-avanti-dietro-sopra-sotto che, personalmente, mi fa cascare gli zebedei.

Un commento all’immagine scelta
E’ il mio logo da sempre, peccato non si possa mettere anche per i non supporter almeno questo (oltre i colori delle maglie).


Conclusioni dell’intervistatore
Io sono un grande appassionato della polemica e nel periodo buono di Karlacci ci siamo “scontrati” più volte. Grazie Karl, adoro chi permette di perseguire la mia passione: la polemica! 😉
Adesso siamo amici su Facebook. E allora…
DAJE 5 PIOTTE!!!

Ecco la maglia del 5 PIOTTE così come l’ho reinterpretata io:

5 PIOTTE

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.